milano46

news

News

06

Mag
2018

//

Il Milano ferma sul pari anche la capolista Oltretorrente

Dopo gara uno persa per manifesta contro ilpitcher oriundo D'Amico, il Milano si riscatta nel pomeriggio sostenuto dalla coppia Pinazzi-Vialetto in giornata di grazia. I due pitcher rossoblù concedono una sola valida a testa: Pinazzi tiene per 6 inning con 10 kappa, Vialetto chiude con 5 kappa in tre riprese e un solo uomo in base.

Il Milano non si ferma nemmeno in casa della capolista. E torna da Parma con un giusto pareggio strappato all’Oltretorrente, che sicuramente ha ambizione di immediata risalita in A2. I ragazzi di Fraschetti cedono nettamente in gara uno di fronte al temibile oriundo D’Amico (che concede solo 4 valide ai rossoblù), ma si riscattano alla grande nel secondo incontro, andando a vincere 4-1 trascinati dalla grandissima giornata sul monte di Nicolò Pinazzi e Giovanni Vialetto, capaci in coppia di concedere solo due valide al forte attacco parmigiano.
In mattinata cambio di partente al volo: si scalda Pinazzi ma compare sul monte Pizzi: scelta strategica, obbligata, “suggerita” o inevitabile? Sta di fatto che alla resa dei conti si dimostrerà la mossa vincente della giornata perché di fronte a Nelson D’Amico l’attacco milanese fa veramente fatica e se anche la coppia Pinazzi-Vialetto avesse sfoderato l’exploit in mattinata, sarebbe servito a ben poco… Viceversa Pizzi, forse penalizzato anche da un riscaldamento rapido, si arrende nel giro di tre inning alla superiorità delle mazze di casa ed esce al 4’ sul 5-0 per l’Oltretorrente, risultato che il Milano non riuscirà più a recuperare, battendo appena 4 valide sul pitcher oriundo (Bancora, Morillo, Negri e Turner). Così il rilievo Polce non può far altro che subire la manifesta al 7’ in una partita veramente senza storia.
Tutt’altra musica al pomeriggio, quando le due squadre danno vita a una partita tirata, combattuta, sempre in equilibrio. Milano in vantaggio al 1’ con Bancora (colpito), spinto a casa da una valida di Fraschetti e una scelta difesa. Gli emiliani pareggiano al 2’ con un singolo di D’Amico (utilizzato e pericoloso anche come battitore designato), una base a Lori, una doppia rubata e un errore difensivo per quello che risulterà l’unico punto parmigiano del secondo incontro.
Milano ancora avanti al 4’ : valida di Morillo, errore su Fraulini, base intenzionale a Sanguedolce e il dominicano va a punto su scelta difesa su una battuta di Negri. E’ il 2-1 che viene strenuamente difeso da Pinazzi sul monte di lancio per 6 inning, un Pinazzi che esce di scena alla grande soprattutto al 6’ quando, con due out, mette in base un uomo su un errore difensivo che rischia di costargli molto: il pitcher milanese infatti riempie le basi con due basi ball consecutive prima di chiudere con il suo 10° strike out sul pinch hitter Cannata. Anche il quotato attacco parmigiano, insomma, si è dovuto inchinare al mister kappa milanese. Mister kappa, ma anche mister ball, visto che non è riuscito a risparmiarne nemmeno nella sua miglior partita, concedendone ben 8 a fronte dell’unica valida subita.
Al 7° attacco però il Milano aumenta il vantaggio: base a Capellano (ancora ottimo in difesa) e a Fraschetti, valida di Turner (che porta a punto Capellano), base intenzionale a Pasotto e valida di Fraulini per il 4-1 che sarà definitivo, visto il rilievo impeccabile di Vialetto che in tre inning manda in base solo il solito D’Amico (autore di entrambe le valide della partita) e domina con 5 kappa in tre inning.
Alla resa dei conti, dunque, un pareggio importante, che tiene il Milano nelle zone altre della classifica a una lunghezza dallo stesso Oltretorrente e a due dalla Crocetta che ora è capolista solitaria. Nel secondo incontro, in particolare, a parte un paio di errori difensivi, prestazione di assoluto livello per i due pitcher e per le mazze di Fraulini (2 su 4) e Fraschetti (2 su 5) con un attacco che ne ha prodotte complessivamente 8, sufficienti per vincere una partita pesante. Se l’Oltretorrente doveva essere l’esame di mauturità, insomma, i ragazzi di Fraschetti l’hanno sicuramente passato, dimostrando di poter competere tranquillamente anche in questa categoria.

loghivari
FondazioneItaliaBlue logobaseballit Logosmi1a1a Logosmi1a1a2

listanews

Altre news

14 Ago 2018
Carelli, 60 anni di un gigante del baseball...

22 Lug 2018
Milano, altre due sconfitte prima della sosta...

16 Lug 2018
Niente da fare contro l'Oltretorrente che torna in A2...

13 Lug 2018
Milano al Kennedy con la capolista Oltretorrente...

11 Lug 2018
Anche Giulia Bancora in azzurro con l'Italia Under 16...

10 Lug 2018
Giovedì la presentazione della prima puntata di "Milano, 70 anni meravigliosi"...

apri_rassegna

Rassegna Stampa

12 Lug 2018

milanosportiva.com

Headline milano46 logofibs